Applicazioni
 

M550 THOR NJ

MANIPOLATORE

 

Le vostre richieste non incontrano limiti

THOR NJ si rivolge ad applicazioni speciali di alta complessità dove potenziometri proporzionali, pulsanti e selettori rappresentano la forma ideale di gestione dei movimenti.Il suo pannello è in grado di alloggiare numerosissimi comandi disposti in modo tale da soddisfare ogni vostra esigenza.

Dimensione
Senza display: 296 x 152 x 147 mm
con display: 296 x 190 x 147 mm 

Peso
1400 g

Ingrandisci le immagini

 

Pulsante di START: ...cominciamo!

Comando presente su ogni unità trasmittente IMET, dà il via all’uso del radiocomando dopo ogni interruzione per motivi di sicurezza attiva o passiva. 
Il suo modo di funzionare è personalizzabile a seconda delle vostre esigenze e vi darà la certezza di cominciare sempre nel migliore dei modi.

Pulsante di STOP: la sicurezza diventa protagonista

Per poter primeggiare anche in sicurezza attiva e passiva i radiocomandi IMET assicurano il massimo livello di sicurezza, CATEGORIA 4 (UNI EN 954-1), grazie ad una progettazione ampiamente basata sui concetti di monitoraggio periodico e ridondanza dei processi.
Il pulsante ad auto-ritenuta con ripristino manuale è protetto contro gli urti accidentali dall’ergonomico paraurti ma al tempo stesso risulta facilmente accessibile consentendo una gestione prioritaria degli accessi.

 

Chiave estraibile “contactless”: la sicurezza si sposa con l’affidabilità

Scordatevi le vecchie chiavi metalliche soggette a frequenti rotture, ruggine, ossidazione ed inceppamenti. Con la sua nuova serie di radiocomandi IMET propone una chiave di sicurezza a contatto magnetico che rappresenta la meticolosa cura del dettaglio nella progettazione dei prodotti. Permette di restringere l’uso dell’apparecchiatura soltanto a personale autorizzato ed in caso di caduta accidentale, se legata alla cintura dell’operatore, estraendosi spegne immediatamente la trasmittente.

Batterie estraibili e ricaricabili NiMH: un concentrato di energia nel rispetto dell’ambiente

Rispetto alla precedente generazione di batterie NiCd assicurano una maggior durata ed un trascurabile effetto memoria. Il posizionamento all’interno dell’unità trasmittente le rende di facile rimozione e protette da eventuali penetrazioni di liquidi. I contatti dorati assicurano stabilità e lunga durata della connessione elettrica.

 

Materiali: sintesi di leggerezza e solidità

Guardando al futuro, quando il rispetto per l’ambiente sarà condizione imprescindibile, IMET ha già oggi realizzato contenitori privi di sostanze pericolose. Gli involucri sono infatti prodotti con materiale sintetico composito conforme alla normativa RoHS ma pur sempre in grado di garantire le migliori caratteristiche di robustezza, stabilità meccanica e termica e di resistenza all’esposizione in ambienti chimicamente aggressivi.

Led di stato: … un piccolo grande aiuto

Tutte le unità trasmittenti dei radiocomandi IMET sono dotate di led per la segnalazione degli stati di funzionamento, del livello di carica della batteria e dei codici d’errore.

 

Ergonomia: la funzionalità tradotta in design

Il design viene curato in ogni particolare per fornire un prodotto ergonomico e funzionale. Il tutto si traduce in unità trasmittenti compatte che risultano di comoda e sicura impugnatura, confortevole anche per un uso prolungato. Le robuste maniglie hanno anche funzione di protezione da urti accidentali per i comandi di movimenti.

Comandi di movimento: … ai vostri ordini

IMET offre una vasta gamma di soluzioni di comandi atti a soddisfare ogni vostra esigenza (selettori a leva a più posizioni, stabili ed astabili, pulsanti di varie dimensioni, potenziometri e commutatori rotativi) che trovano comodamente posto sul pannello dei manipolatori Zeus/Thor.

 

Pannello di comando: diamo vita alle vostre idee

Sfruttando la moderna tecnologia di stampa digitale, IMET è oggi in grado di personalizzare le serigrafie adattandole alle vostre esigenze. Per le configurazioni più complesse, le soluzioni multicolore consentono all’operatore una rapida individuazione dei diversi gruppi di comandi evitando così errori e/o attuazioni indesiderate.

 

 

Torna all'inizio pagina